Elementi taggati con diritto

Il contratto collettivo può estendere questo diritto anche alle organizzazioni sindacali che hanno sottoscritto il contratto collettivo

27/10/2018 - La Corte di Appello di Bologna ha confermato la sentenza del Tribunale di Parma che ha ordinato alla società Pornovo srl di non ripetere il comportamento di rifiuto allo svolgimento all’interno del luogo di lavoro delle assemblee indette dalla Flai-Cgil Fai-Cisl- e Uila nonché di consentire lo svolgimento nei locali... [Leggi tutto]

Lo dice la Cassazione

22/09/2018 - Un imputato è stato riconosciuto colpevole del delitto di violenza privata perché ha impedito, a chi ne aveva diritto, e per giorni, la chiusura del cancello e il transito dal cancello perché vi ha parcheggiato una sua autovettura e si e messo a sedere in prossimità dei battenti del cancello. L'autore di questo... [Leggi tutto]

Due cittadini tedeschi condannati a 25 anni di reclusione, hanno chiesto che fosse cancellato il loro nome dagli articoli digitali di alcuni organi...

29/06/2018 - La Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha respinto, in una pronuncia del 28 giugno 2018, la domanda dei 2 tedeschi condannati per omicidio e che hanno sostenuto il loro diritto alla soppressione del loro nome su Internet dagli archivi dei giornali, che all'epoca avevano pubblicato la notizia. I giornali, interessati dalla pubblicazione... [Leggi tutto]

23/04/2017 - Un dipendente di una banca milanese ha ricevuto una lettera di contestazione di addebito avente ad oggetto degli atti di negligenza nell’espletamento delle sue mansioni. L’impiegato ha risposto chiedendo la sospensione della procedura perché per potersi difendere aveva necessità di accedere all’ufficio e di... [Leggi tutto]

08/01/2016 - Nel caso in esame, un lavoratore ha impugnato il licenziamento intimato per giusta causa, qualificandolo come ritorsivo e comunque illegittimo. In particolare, il lavoratore aveva predisposto e consegnato ad uno dei consiglieri di amministrazione della società, su sua richiesta, una relazione contenente accuse di infedeltà... [Leggi tutto]

Dalla Biennale di Venezia 2015

15/10/2015 -   Con ricorso avanti  il Tribunale di Roma un giornalista ha chiesto la  condanna dell’INPGI al pagamento immediato, in suo favore, della somma di €. 81.468,09  oltre interessi. Il giornalista aveva lavorato alle dipendenze di un giornale dal 1/05/1979 al 30/11/2012, versando i contributi relativi alla... [Leggi tutto]

03/05/2015 - Un lavoratore ha chiesto un giorno di permesso retribuito invocando l’ art. 33, terzo comma, della legge n.104 del 1992, come modificata dalle leggi n.53 del 2000 e n.183 del 2010 perché doveva assistere la madre handicappata. Nel corso della causa è emerso pacificamente che il lavoratore aveva utilizzato parte di questo... [Leggi tutto]

Stampare e divulgare non equivale a diffamare

27/12/2014 - Ritenendosi diffamato, ha citato avanti il giudice civile il direttore del giornale, i giornalisti autori dell'articolo e l'editore per alcuni articoli ritenuti diffamatori. pubblicati sul giornale Il tribunale ha accolto la domanda ed ha condannato i responsabili al risarcimento dei danni. La corte di appello, accogliendo il motivo di... [Leggi tutto]

Inizio Evento 31/12/2014

05/12/2014 - La Corte d'appello ha dichiarato illegittimo il licenziamento disciplinare intimato a R.D.M. per avere, nel corso del giudizio da lei instaurato per il conseguimento d'un superiore inquadramento contrattuale, prodotto in fotocopia documenti aziendali ritenuti riservati. La Corte di Cassazione confermando la sentenza dei giudici di merito ha... [Leggi tutto]

30/11/2014 - Le organizzazioni sindacali, stipulando i contratti collettivi o gli accordi integrativi aziendali o comunque un qualsiasi altro loro accordo avente natura collettiva, non hanno il potere di limitare, annullare o disciplinare in modo diverso i diritti che i lavoratori, anche iscritti all’organizzazione sindacale  peggiore,,hanno... [Leggi tutto]

GUTTUSO Renato,Uomo con giornale

20/11/2014 - Il fatto. i l Tribunale di Roma rigettava le domande di risarcimento del danno e di applicazione della sanzione di cui alla L. n. 47 del 1948, art. 12 proposte da D.G. e dal C.L., nei confronti del direttore di un giornale quotidiano nazionale e della società editrice, che gli attori asserivano essere lesivo della loro... [Leggi tutto]

12/11/2014 - Sul diritto di assemblea nei luoghi di lavoro segnaliamo questa sentenza della Corte di Cassazione. “Nella sentenza citata è sottolineato che dall'art. 20 dello statuto dei lavoratori e dai principi in materia di rappresentatività sindacale deve escludersi che l'assemblea non potrebbe mai essere indetta dal singolo... [Leggi tutto]

19/10/2014 - Il fatto. Un lavoratore ha prestato la sua attività lavorativa in modo ininterrotto dal 2 gennaio 1978 al 31 ottobre 1997, prima alle dipendenze di una ditta individuale e poi  alle dipendenze di un terzo soggetto che aveva affittato l'intera azienda. Il lavoratore ha agito in giudizio chiedendo il pagamento dell'importo di... [Leggi tutto]

10/09/2014 - Il nuovo nuovo decreto legge del governo Renzi, approvato nel mese di agosto  2014, pubblicato il 12 settembre 2014 n. 132, ha introdotto il nuovo istituto della procedura di negoziazione assistita da un avvocato coinvolgendo nella nuova disciplina vari istituti del diritto di famiglia. Sulla disciplina del nuovo istituto della... [Leggi tutto]

arte sovietica

25/05/2014 - L'azienda che assume un lavoratore con un contratto a tempo determinato deve far menzione nella lettera di assunzione  che il lavoratore, cessato il rapporto di lavoro,  ha il diritto di precedenza  nel caso in cui l'azienda dovesse procedere  a nuove assunzioni di lavoratori con contratto a tempo indeterminato per le stesse... [Leggi tutto]

16/03/2014 -  Il dirigente nella sua autonomia si deve organizzare in modo tale da godere delle ferie che gli spettano. In caso contrario rischia di perderle definitivamente e di non averne nemmeno il pagamento sostitutivo. Si riporta la massima della Corte di Cassazione: “Nel merito la pretesa del dirigente., che lamenta il mancato... [Leggi tutto]

06/03/2014 - Un dipendente con la qualifica di quadro ha presentato le sue dimissioni nel mese di settembre del 2013, in un momento di ira e di scoraggiamento. Il giorno dopo  con un telegramma ripensandoci, ha revocato le sue dimissioni. Il rapporto di lavoro è proseguito anche se il dipendente é stato costretto ad assentarsi per un... [Leggi tutto]

10/02/2014 - Un marito  si é allontanato dal domicilio coniugale perché il ménage familiare si era già dissolto da tempo, perché la situazione familiare non era più sopportabile e perché dalla nascita del figlio non vi erano stati più rapporti sessuali fra i coniugi. La corte di cassazione... [Leggi tutto]

22/01/2014 - Il dirigente di una società che esprime giudizi e apprezzamenti negativi nei confronti della direzione aziendale è passibile di licenziamento disciplinare per giusta causa a causa dei suoi comportamenti scorretti assunti nei confronti dell'azienda e degli altri dirigenti. Questi giudizi sono suscettibili di lesionare in modo... [Leggi tutto]

Lo studio a Milano

10/01/2016   Lo studio è  nel centro storico di Milano, di fronte alla Rotonda della Besana , adiacente al Palazzo di Giustizia . Lo studio é aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì.  L'ubicazione dello studio é utile per le attività avanti tutti gli uffici giudiziari milanesi... [Leggi tutto]

DAL NOSTRO STUDIO LO STREAMING SUL JOBS ACT

23/06/2015 Dallo studio  il 24 giugno 2015 dalle  ore 15,30 è andato in onda uno streaming sulla riforma del licenziamento ultimamente introdotta dal Jobs act del governo Renzi, che ha modificato la legge Fornero e l’art. 18 dello Statuto dei lavoratori .  Il filmato continua ad essere visibile con questa  accesso allo streaming   [Leggi tutto]

Il licenziamento collettivo: la procedura

23/12/2015 L'impresa con più di 15 addetti che ritenga,  nell'arco di 120 giorni , di non essere in grado di garantire il reimpiego a tutti i lavoratori, ha facoltà di avviare la procedura di mobilità  della legge 223 /1991. La procedura si avvia con la comunicazione preventiva, per iscritto, alle rappresentanze sindacali aziendali. La comunicazione deve... [Leggi tutto]

LA RETRIBUZIONE A CERTE CONDIZIONI SI PUÒ ANCHE DIMINUIRE

24/12/2015 Il principio ferreo  è che la retribuzione pattuita non può essere diminuita, come statuisce l' ART. 2103 del codice civile. Il lavoratore ha diritto a mantenere l'integrità del suo trattamento economico. Ma nel corso del rapporto di lavoro il datore di lavoro e il lavoratore possono modificare la misura del trattamento economico a condizione che questa... [Leggi tutto]

CANCELLATI DEFINITIVAMENTE I CONTRATTI A PROGETTO

20/12/2015   Il contratto a progetto con il decreto attuativo, il terzo del jobs act, cessa di esistere anche per quelle forme residuali che la legge Fornero del 2012 aveva continuato a mantenere. La legge  n.92 del 2012 prevede che i contratti a progetto non possono avere ad oggetto l’attività esercitata dal committente, dovendo essere un’attività estranea... [Leggi tutto]

L’art. 18 con l’accordo delle parti anche ai nuovi contratti di lavoro

12/03/2015  L'art. 18 dello Statuto dei lavoratori, che con la nuova normativa del jobs act non si applica più ai nuovi rapporti di lavoro a tutele crescenti instaurati dal 7 marzo 2015, ben può essere oggetto di una specifica pattuizione tra il lavoratore e l’azienda o tra le organizzazioni sindacali e l’azienda stessa da inserire tra le varie condizioni di lavoro come la... [Leggi tutto]

La professione dell'avvocato

17/07/2014 " Una professione di grande rilevanza sociale in quanto concorre, nella dialettica processuale, alla funzione costituzionalmente riconosciuta di garantire il rispetto dei diritti fondamentali e la corretta applicazione della legge ". Giorgio Napolitano, presidente della Repubblica italiana, dal messaggio inviato al  Cnf (Consiglio Nazionale Forense) il 16 luglio 2014.   [Leggi tutto]

La responsabilità civile del magistrato

16/11/2015 ll presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il 9 marzo 2015, parlando della nuova legge sulla responsabilità civile del magistrato ha affermato che questa responsabilità sussiste con riferimento a condotte "soggettivamente qualificate in termini di dolo o negligenza inescusabile". Il magistrato, in ogni caso, non deve farsi condizionare dal timore di subire le conseguenze... [Leggi tutto]

ACCESSO DAL VOSTRO DOMICILIO AI DATI DELLA VOSTRA PRATICA, OVUNQUE VOI SIATE

10/01/2016   Il nostro studio per rendere sempre più efficienti i suoi servizi, ha attivato un sistema di accesso ai dati in remoto. Questo accesso consente al cliente, dalla propria sede o abitazione di consultare il fascicolo con i documenti e i dati giudiziari che si riferiscono alla sua controversia. In questo modo si  consente al cliente di essere costantemente... [Leggi tutto]

Il processo telematico civile

16/11/2015 Un sito per il processo civile telematico Agli avvocati segnaliamo un sito dedicato interamente ed esclusivamente al  processo telematico civile . Il sito contiene video illustrativi e opuscoli didattici, la normativa in materia di processo civile telematico e una pluralità di temi e suggerimenti per meglio operare nel processo informatizzato, con linguaggio semplice e... [Leggi tutto]

Alle imprese l'ufficiale giudiziario non bussa più alla porta dell'ufficio

01/07/2014 La notificazione degli atti giudiziari alle imprese d'ora in poi si esegue a mezzo di posta elettronica certificata all'indirizzo dell'impresa risultante da pubblici elenchi, come quello del certificato di iscrizione alla camera di commercio. L'avvocato, se necessario, provvede ad attestare la conformità dell'atto che si notifica a quello originale. La notifica si esegue mediante... [Leggi tutto]