Le registrazioni delle presenze nell'orario di lavoro devono essere veritiere

23/12/2016 Un datore di lavoro ha contestato ad un suo dipendente di averlo tratto in inganno sull’orario di lavoro prestato in una giornata lavorativa per essersi allontanato con inganno, senza alcuna autorizzazione dell’ufficio, a fronte del sistema di rilevazione delle presenze a mezzo badge che attestava l’entrata ed uscita dal lavoro, rispettivamente alle ore 9,16 e dalle ore... [Leggi tutto]
Merlettaie di Burano 1949, Carlo Dalla Zorza

Niente risarcimento per l’eccessivo carico di lavoro svolto per dovere morale

Merlettaie di Burano 1949, Carlo Dalla Zorza

03/09/2015  Una lavoratrice agisce contro il suo datore di lavoro al fine di ottenere il risarcimento dei danno biologico sofferto per l'eccessivo carico di lavoro ed il cumulo di mansioni, Invocando l'art. 2087 c.c.. Il tribunale e la corte di appello, chiamati a decidere la controversia, hanno concordemente rigettato la domanda della lavoratrice perché non era risultato provato che la... [Leggi tutto]
Giovane Donna, pittura scavi Pompei

Anche i lavoratori discontinui hanno diritto al riposo giornaliero e a quello domenicale.

Giovane Donna, pittura scavi Pompei

02/06/2014 Il principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione con la massima che si riporta di seguito. “Deve al riguardo premettersi che, come correttamente osservato dalla Corte di Torino, gli artt. 7 e 9 del d.lgs. 66/03, nel disciplinare il riposo giornaliero e quello settimanale, che contempla un periodo di riposo di almeno ventiquattro ore consecutive di regola coincidente... [Leggi tutto]

Le prestazioni lavorative del quadro nel weekend in qualche caso devono essere pagate

16/01/2014 Il quadro, come il dirigente, non ha limitazione dell'orario di lavoro. Conseguentemente le sue prestazioni lavorative che eccedono il normale orario di lavoro delle otto ore non sono pagate. Nel caso in cui, però, le sue prestazioni, rese nei weekend, non rientrano nella normale prestazione lavorativa, egli ha diritto al pagamento di queste ore di lavoro. Questo principio è... [Leggi tutto]

Imposizione unilaterale della reperibilità, multinazionale americana operante in Italia

07/01/2014 Una multinazionale americana ha preteso che il lavoratore, oltre l'orario normale di lavoro, si rendesse reperibile, dalla sera al mattino, per tutti i giorni della settimana, ad ogni chiamata necessaria per l'espletamento dell'attività lavorativa. Il lavoratore ha rifiutato questa imposizione sostenendone la illegittimità giuridica. L'azienda americana, incurante delle proteste... [Leggi tutto]