27/03/2017

Se i contratti a progetto sono nulli, configurano l'evasione e non la semplice omissione contributiva.

Un'azienda ha ricevuto una cartella di pagamento per contributi e premi evasi aventi ad oggetto tre lavoratori assunti con contratto a progetto ma in realtà subordinati. Il tribunale ha accolto l'opposizione dell'azienda contro la cartella, dichiarando che nella specie si trattava di semplice omissione e non di evasione, applicando il relativo e minor...Leggi tutto

19/06/2016

Gli accordi individuali tra datore di lavoro e lavoratore non sospendono l'obbligo del versamento dei contributi previdenziali

Il tribunale assumendo che per il periodo di tempo considerato nella controversia si era verificata una sospensione dell'attività lavorativa, affermava il diritto dell'azienda di non pagare i contributi sul minimale retributivo. La corte di appello riformava la sentenza e condannava l'impresa al pagamento della contribuzione previdenziale. L'impresa ha...Leggi tutto

Opera di William Kentridge

21/02/2016

Per il lavoro dell’extra comunitario privo di permesso di soggiorno, sono dovuti, comunque, i contributi previdenziali all’Inps.

Un datore di lavoro occupa alle sue dipendenze senza regolarizzazione previdenziale un extra comunitario privo del permesso di soggiorno. L’Inps pretende il pagamento dei contributi previdenziali per tutti i mesi n cui il lavoratore ha prestato la sua opera. Su questa pretesa si è aperto un contenzioso che è stato definito dalla Corte...Leggi tutto

Bruno Zoni. La fabbrica. 1952

05/12/2015

Semplice omissione e non evasione contributiva, giusto l’annullamento della cartella esattoriale.

Evasione sì, evasione no. Quando si ha l’evasione e quando ricorre la semplice omissione contributiva? Interviene la Corte di Cassazione: dà torto all’Inps e ragione all’impresa. Il fatto: Con sentenza del 23 settembre 2009, la Corte d'Appello di Palermo, in parziale riforma della decisione di parziale accoglimento resa dal...Leggi tutto

07/03/2015

Gli ex dipendenti in pensione sono lavoratori subordinati

La corte d'appello di Venezia, in parziale accoglimento dell'appello proposto contro la sentenza del tribunale di Vicenza, ha condannato un’impresa a pagare a favore dell'Inps Euro 109.445 a titolo di contributi non versati ed omesse trattenute pensionistiche, oltre somme aggiuntive ed accessori di legge, ed a pagare all'INAIL Euro ^626 a titolo di premi...Leggi tutto

Marc Chagall

02/10/2014

I contributi previdenziali a volte sono dovuti anche se la somma è stata corrisposta a titolo di transazione

Il fatto. Un lavoratore, dipendente di una banca, assumendo di essere stato licenziato in modo illegittimo, si è rivolto al tribunale che lo ha reintegrato nel posto di lavoro con il diritto ad ottenere il pagamento della retribuzione dalla data del licenziamento fino alla data della reintegrazione nel posto di lavoro. Dopo la pronuncia della sentenza,...Leggi tutto

30/04/2014

Attenzione alle conciliazioni, L'inps come un lupo é sempre in agguato per presentare il conto

Il fatto. Un lavoratore promuove un giudizio contro il datore di lavoro per ottenere il pagamento di differenze retributive. Il datore di lavoro per evitare il rischio di lite, decide di conciliare la controversia impegnandosi a corrispondere un certo importo a titolo di incentivo all'esodo, per la cessazione del rapporto di lavoro. L'inps assume la...Leggi tutto

20/01/2014

Niente imposizione fiscale per il risarcimento dei danni

Il risarcimento dei danni per dequalificazione professionale e all’immagine del lavoratore non può essere sottoposto a tassazione. Un lavoratore otteneva la condanna del suo datore di lavoro al risarcimento dei danni da demansionamento liquidati dal giudice in una somma pari a L. 101.385.309. Il datore di lavoro accreditava al lavoratore vittorioso...Leggi tutto

10/01/2014

Onere della prova a carico dell’ente previdenziale.

Sulla ripartizione dell’onere probatorio nei giudizi aventi ad oggetto il pagamento di contributi e sanzioni derivanti da un accertamento ispettivo in materia di lavoro, può affermarsi il principio generale derivante dall’art. 2697 cc , ormai consolidato in giurisprudenza, che l’onere della prova della sussistenza dell’obbligo...Leggi tutto

09/01/2014

Costituzione rendita vitalizia, necessità prova scritta del rapporto di lavoro subordinato

“Ai sensi dell'art. 13, commi quarto e quinto, della legge 12 agosto 1962, n. 1338 (nel testo risultante a seguito della dichiarazione di parziale illegittimità costituzionale di cui alla sentenza della Corte costituzionale n. 568 del 1989), ai fini della costituzione della rendita prevista dallo stesso articolo in ipotesi di omesso versamento dei...Leggi tutto