L’azienda nell'individuare la persona da licenziare deve operare con correttezza e buona fede

Al licenziamento non manifestatamente insussistente nella motivazione, solo il risarcimento del danno senza la reintegrazione

L’azienda nell'individuare la persona da licenziare deve operare con correttezza e buona fede

11/06/2021 Un'azienda ha intimato un licenziamento individuale per giustificato motivo oggettivo per la situazione di crisi aziendale di carattere non temporaneo, che alla data del licenziamento non era stata ancora risolta, e che ha imposto la riorganizzazione e la soppressione del posto di lavoro. Il Tribunale e la Corte di Appello hanno ritenuto il licenziamento illegittimo perché la... [Leggi tutto]
Tribunale, Corte d’Appello e Cassazione, all’unisono, dichiarano la illegittimità del licenziamento

L’azienda cambia le mansioni dell’impiegata per intimarle il licenziamento a conclusione della procedura collettiva per soppressione delle nuove mansioni

Tribunale, Corte d’Appello e Cassazione, all’unisono, dichiarano la illegittimità del licenziamento

04/06/2021 Un’impiegata si è rivolta al Tribunale di Milano lamentando la illegittimità del suo licenziamento intimato dalla Pegueot Citroen Retail Italia al termine della procedura di un licenziamento collettivo, in cui si denunciava un esubero di 7 unità lavorative. In particolare la ricorrente, impiegata inquadrata nel 2 livello, lamentava di aver sempre svolto la... [Leggi tutto]
Le novità della imminente legge-delega sul processo del lavoro

Con il Recovery Plan un’autentica rivoluzione del processo civile

Le novità della imminente legge-delega sul processo del lavoro

28/05/2021 La Commissione del Ministero della Giustizia Ufficio Legislativo, presieduto dal prof. Francesco Luiso, ha avanzato al Ministro della Giustizia Marta Cartabia le proposte normative in materia di giustizia civile accompagnandola con una nota illustrativa sulle singole proposte di modifica. La finalità è quella “di ridurre i tempi dei processi e ottenere una miglior... [Leggi tutto]
Il direttore artistico l’aveva particolarmente in odio

Il Teatro alla Scala di Milano condannato a risarcire i danni ad una ballerina discriminata nell’attribuzione dei ruoli

Il direttore artistico l’aveva particolarmente in odio

19/05/2021 Una ballerina, con rapporto di lavoro subordinato alle dipendenze del teatro La Scala di Milano, collocata in quiescenza nel 2013, ha adito il Tribunale di Milano denunciando una serie di comportamenti vessatori posti in essere dalla Fondazione ai suoi danni. La ballerina-dipendente ha lamentato la mancata attribuzione di ruoli importanti (nonostante fosse una professionista il cui talento... [Leggi tutto]
L’azienda, però, lo deve comunicare alle organizzazioni sindacali all’avvio della procedura specificandone i motivi

Nel licenziamento collettivo la comparazione del personale da licenziare non necessariamente deve essere fatta tra tutti i siti

L’azienda, però, lo deve comunicare alle organizzazioni sindacali all’avvio della procedura specificandone i motivi

14/05/2021 La società Almaviva Contact S.p.A. ha intimato un licenziamento collettivo che ha interessato due suoi siti per centinaia di lavoratori; contro il licenziamento ha proposto ricorso una lavoratrice assumendone la illegittimità per violazione dei criteri di scelta, chiedendo la reintegrazione nel posto di lavoro, il risarcimento dei danni e il versamento dei contributi... [Leggi tutto]
Nel mese di febbraio 2021 ha ordinato la reintegrazione nel posto di lavoro del dirigente, nel mese di aprile ha respinto la medesima domanda di altro dirigente

La sezione lavoro del Tribunale di Roma si divide sul blocco del licenziamento del dirigente nel periodo della pandemia

Nel mese di febbraio 2021 ha ordinato la reintegrazione nel posto di lavoro del dirigente, nel mese di aprile ha respinto la medesima domanda di altro dirigente

06/05/2021 Il Tribunale di Roma, con ordinanza del 26 febbraio 2021, ha dichiarato che il dirigente, al pari di tutti gli altri dipendenti, non è licenziabile nel periodo dell’emergenza Covid. Lo stesso Tribunale, ma diverso giudice, con sentenza del 19 aprile 2021 n. 3605, ha dichiarato, invece, che il licenziamento del dirigente per giustificato motivo oggettivo anche nel periodo del... [Leggi tutto]
 per gli assunti prima del 7 marzo 2015 tutela forte con la reintegrazione nel posto di lavoro per quelli dopo una tutela flebile con la sola indennità risarcitoria

Per la Corte Europea è corretto il diverso trattamento contro il licenziamento collettivo illegittimo

per gli assunti prima del 7 marzo 2015 tutela forte con la reintegrazione nel posto di lavoro per quelli dopo una tutela flebile con la sola indennità risarcitoria

29/04/2021 La lavoratrice è stata assunta il 14 gennaio 2013, con un contratto di lavoro a tempo determinato. Il 31 marzo 2015 il contratto a tempo determinato è stato trasformato in contratto a tempo indeterminato. Il 19 gennaio 2017 la datrice di lavoro ha avviato una procedura di licenziamento collettivo che ha interessato 350 lavoratori che, esperita la procedura di consultazione... [Leggi tutto]
Il danno deve essere liquidato in misura piena

Se la cassa integrazione è illegittima per mancata rotazione, il lavoratore ha diritto al risarcimento del danno

Il danno deve essere liquidato in misura piena

24/04/2021 Un lavoratore ricorre al tribunale di Parma lamentando di essere stato posto in cassa integrazione in modo illegittimo perché la società Greci Industria Alimentare S.p.A per la quale prestava la sua opera lo aveva collocato in cassa integrazione senza adottare la prescritta rotazione che avrebbe dovuto, invece, prevedere in considerazione della piena fungibilità delle... [Leggi tutto]
Il tribunale di Milano qualifica questo comportamento come antisindacale

Non si possono creare organizzazioni sindacali compiacenti al datore di lavoro

Il tribunale di Milano qualifica questo comportamento come antisindacale

21/04/2021 Le opposte organizzazioni sindacali, quella dei datori di lavoro e quella dei lavoratori del settore degli shoppers (Filcams Cgil, Uiltucs, Nidil Cgil e Uiltemp) avviano delle trattative per sottoscrivere un accordo collettivo che disciplini il rapporto di lavoro. Le trattative vanno per le lunghe; dopo nove mesi di tavoli e di incontri sembra che finalmente l’accordo sia stato raggiunto... [Leggi tutto]
Per le ore non lavorate l’appaltante non ha l’obbligo solidale retributivo

L’appaltante risponde solo delle ore lavorate nel suo appalto

Per le ore non lavorate l’appaltante non ha l’obbligo solidale retributivo

02/04/2021 Alcuni lavoratori di una cooperativa del settore logistica hanno promosso la causa sia contro la loro datrice di lavoro che le due società committenti della filiera dell’appalto chiedendo il pagamento delle ore di lavoro che non risultavano essere state retribuite, per atto unilaterale della cooperativa, che aveva ridotto la quantità delle ore di lavoro rispetto al tempo... [Leggi tutto]

Codice avvocati, dovere di segretezza e riservatezza.

17/11/2015   DAL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE L’avvocato esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi della persona, assicurando la conoscenza delle leggi e contribuendo in tal modo all’attuazione dell’ordinamento per i fini della giustizia.  Art. 7 – Dovere di... [Leggi tutto]

ACCESSO DAL VOSTRO DOMICILIO AI DATI DELLA VOSTRA PRATICA, OVUNQUE VOI SIATE

16/11/2015    Il nostro studio per rendere sempre più efficiente i suoi servizi, ha attivato a favore dei propri assistiti un sistema di accesso ai dati in remoto. Questo accesso consente al cliente, dalla propria sede o abitazione di consultare il fascicolo con i documenti e i dati giudiziari che si riferiscono alla controversia. In questo modo si  consente al cliente... [Leggi tutto]

Video conferenza, strumento di grande utilità per l'attività professionale

16/11/2015 Per una migliore organizzazione, in termini di efficienza e di assoluta tempestività, per le consultazioni con lo studio, che abbiano carattere di urgenza, vi suggeriamo di usare la video conferenza. Realizzare un sistema di video conferenza è estremamente semplice, e a costo zero. Occorre semplicemente un computer, che abbia un video con le casse incorporate, e il... [Leggi tutto]

La retribuzione a certe condizioni si può anche diminuire

16/11/2015 Il principio ferreo  è che la retribuzione pattuita non può essere diminuita, come statuisce l'art. 2103 del codice civile. Il lavoratore ha diritto a mantenere l'integrità del suo trattamento economico. Ma nel corso del rapporto di lavoro il datore di lavoro e il lavoratore possono modificare la misura del trattamento economico a condizione che questa nuova... [Leggi tutto]

La lettera di assunzione, il documento più importante del rapporto di lavoro

16/11/2015 La lettera di assunzione rappresenta il contratto di lavoro. Nella lettera di assunzione devono essere riportate tutte le condizioni di lavoro: retribuzione, mansioni, patto di prova, applicazione del contratto collettivo, inquadramento, compenso, numero delle mensilità e ogni altro elemento utile ad identificare il trattamento economico e normativo pattuito.Nella lettera di assunzione... [Leggi tutto]