Il datore di lavoro li può recepire anche parzialmente per fatto concludente, obbligandosi alla loro osservanza per l’intero

I contratti collettivi post corporativi hanno natura privatistica

Il datore di lavoro li può recepire anche parzialmente per fatto concludente, obbligandosi alla loro osservanza per l’intero

16/01/2022 Il datore di lavoro li può recepire anche parzialmente per fatto concludente, obbligandosi alla loro osservanza per l’intero La società datrice di lavoro è una società che è rimasta iscritta, per alcuni anni, all'associazione nazionale di rappresentanza delle Imprese Manifatturiere della Confindustria. Questa organizzazione sindacale dei datori di... [Leggi tutto]
 La Cassazione conferma la espulsione dal posto di lavoro ma gli conferma le 12 mensilità di retribuzione a titolo di risarcimento

Prende dal banco la birra, il couscous e un prodotto da forno, costo complessivo di euro 8, che consuma sul posto, licenziato!

La Cassazione conferma la espulsione dal posto di lavoro ma gli conferma le 12 mensilità di retribuzione a titolo di risarcimento

28/12/2021 La Esselunga, quale datore di lavoro, ha contestato ad un suo dipendente di aver prelevato alcune bottiglie di birra, del cous cous ed un prodotto da forno - poi consumati in loco. All’esito della procedura di contestazione di addebito, ha licenziato il lavoratore per giustificato motivo soggettivo. Oltre ad intimare il licenziamento, l’azienda ha anche denunciato il lavoratore... [Leggi tutto]
 Con l’erronea assegnazione della sede di lavoro, spetta al lavoratore l’ordinario risarcimento dei danni e non l’indennità di trasferta

Assegnazione sede di lavoro, trasferta e trasferimento non sono la stessa cosa

Con l’erronea assegnazione della sede di lavoro, spetta al lavoratore l’ordinario risarcimento dei danni e non l’indennità di trasferta

23/12/2021 Un lavoratore ha convenuto avanti il Tribunale la sua datrice di lavoro rivendicando il diritto di essere assegnato alla sede di Fiuggi e non di Velletri. Ha chiesto al giudice così che fosse ordinato alla società di trasferirlo nella sede giusta con l’accertamento del suo diritto a percepire, per tutti gli anni in cui è stato adibito alla sede sbagliata,... [Leggi tutto]
La Telecom condannata a retribuirli

I tempi di spostamento da e per il luogo di lavoro se eterodiretti dall’azienda rientrano nell’orario di lavoro

La Telecom condannata a retribuirli

05/12/2021 Un gruppo di lavoratori della Telecom Italia di Trieste, prestava l’attività all’esterno come tecnici “on field” (sul campo); questi tecnici effettuavano interventi di manutenzione, installazione e riparazione dei guasti agli impianti presso le abitazioni e i locali industriali e commerciali dei clienti. I lavoratori nel ricorso al Tribunale esponevano che fino... [Leggi tutto]
La Cassazione afferma il diritto dell’azienda di recuperare i dati dal computer e di utilizzarli processualmente

Recuperati i dati aziendali cancellati dal computer, l’azienda chiede il risarcimento dei danni al dirigente

La Cassazione afferma il diritto dell’azienda di recuperare i dati dal computer e di utilizzarli processualmente

02/12/2021  La datrice di lavoro agisce in Tribunale contro il suo ex dirigente, chiedendogli, il risarcimento dei danni patrimoniali subiti per danno alla sua immagine e alla sua reputazione imprenditoriale. L’azienda ha contestato al dirigente la violazione dell’obbligo di fedeltà negli anni della sua prestazione lavorativa, per aver intrattenuto delle relazioni con soggetti in... [Leggi tutto]
Il contratto collettivo può solo fornire semplici criteri di valutazione

Licenziamento per giusta causa: il giudice non è vincolato dalle previsioni del contratto collettivo

Il contratto collettivo può solo fornire semplici criteri di valutazione

19/11/2021 Nel 2015 una cooperativa irrogava alla dipendente, operaria di II livello del CCNL imprese di pulizia e servizi integrativi/multiservizi e con mansioni di portiera, la sanzione del licenziamento con preavviso "ai sensi e per gli effetti dell'art. 48 lett. A comma d) del CCNL di categoria" perché era stata sorpresa dal suo referente di cantiere mentre dormiva all'interno della sua... [Leggi tutto]
Questo potere aziendale deve essere esercitato nel rispetto del contratto e dei principi di buona fede

L’orario di lavoro nel contratto a tempo pieno è cosa che appartiene al potere dell'azienda

Questo potere aziendale deve essere esercitato nel rispetto del contratto e dei principi di buona fede

17/11/2021 Una lavoratrice con mansioni di operaia di 3° livello, con orario spezzato dalle ore 8:00 alle 12:25 e dalle ore 14:00 alle 17:30, quale addetta, da ultimo, al montaggio di piastre Smeg, si rivolgeva al tribunale dolendosi di essere stata assegnata ad un reparto diverso, con mansioni di addetta allo stampaggio, da svolgere in piedi per tutta la durata del turno 14-22. Nel suo ricorso... [Leggi tutto]
Non è infortunio in itinere per la cassazione

Aggredita e uccisa per un raptus passionale mentre va a lavorare

Non è infortunio in itinere per la cassazione

10/11/2021 La corte di appello, riformando la sentenza del tribunale ha rigettato la domanda di una madre volta ad ottenere la rendita ai superstiti per l'infortunio in itinere occorso alla figlia, aggredita e uccisa mentre si recava al lavoro. La corte di appello ha rigettato la domanda della madre perché l’aggressione mortale era da ascriversi a un raptus passionale dell'aggressore,... [Leggi tutto]
A nulla rileva che all’epoca della incorporazione il rapporto di lavoro fosse cessato da tempo

Nella fusione tra società, l’incorporante risponde di tutte le obbligazioni della incorporata

A nulla rileva che all’epoca della incorporazione il rapporto di lavoro fosse cessato da tempo

06/11/2021 La Corte d'Appello di Milano sezione lavoro ha confermato la pronuncia del Tribunale che aveva accolto la domanda di una lavoratrice volta a conseguire il pagamento di differenze retributive spettanti in relazione al rapporto di lavoro intercorso con una società che era stata incorporata in un’altra società che era stata chiamata in causa; il rapporto di lavoro subordinato... [Leggi tutto]
 il datore di lavoro l’aveva esonerato dalla prestazione lavorativa nel periodo del preavviso

Niente indennità sostitutiva del preavviso al dirigente del settore industria che si dimette

il datore di lavoro l’aveva esonerato dalla prestazione lavorativa nel periodo del preavviso

01/11/2021 Un dirigente presenta le sue dimissioni concedendo il preavviso previsto dal contratto collettivo dei dirigenti delle aziende industriali. La datrice di lavoro, ricevuta la comunicazione delle dimissioni, a sua volta, ha comunicato al dirigente la cessazione immediata del rapporto di lavoro non avendo interesse alla prestazione lavorativa fino alla scadenza del termine finale del preavviso.... [Leggi tutto]

Codice avvocati, dovere di segretezza e riservatezza.

17/11/2015   DAL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE L’avvocato esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi della persona, assicurando la conoscenza delle leggi e contribuendo in tal modo all’attuazione dell’ordinamento per i fini della giustizia.  Art. 7 – Dovere di... [Leggi tutto]

ACCESSO DAL VOSTRO DOMICILIO AI DATI DELLA VOSTRA PRATICA, OVUNQUE VOI SIATE

16/11/2015    Il nostro studio per rendere sempre più efficiente i suoi servizi, ha attivato a favore dei propri assistiti un sistema di accesso ai dati in remoto. Questo accesso consente al cliente, dalla propria sede o abitazione di consultare il fascicolo con i documenti e i dati giudiziari che si riferiscono alla controversia. In questo modo si  consente al cliente... [Leggi tutto]

Video conferenza, strumento di grande utilità per l'attività professionale

16/11/2015 Per una migliore organizzazione, in termini di efficienza e di assoluta tempestività, per le consultazioni con lo studio, che abbiano carattere di urgenza, vi suggeriamo di usare la video conferenza. Realizzare un sistema di video conferenza è estremamente semplice, e a costo zero. Occorre semplicemente un computer, che abbia un video con le casse incorporate, e il... [Leggi tutto]

La retribuzione a certe condizioni si può anche diminuire

16/11/2015 Il principio ferreo  è che la retribuzione pattuita non può essere diminuita, come statuisce l'art. 2103 del codice civile. Il lavoratore ha diritto a mantenere l'integrità del suo trattamento economico. Ma nel corso del rapporto di lavoro il datore di lavoro e il lavoratore possono modificare la misura del trattamento economico a condizione che questa nuova... [Leggi tutto]

La lettera di assunzione, il documento più importante del rapporto di lavoro

16/11/2015 La lettera di assunzione rappresenta il contratto di lavoro. Nella lettera di assunzione devono essere riportate tutte le condizioni di lavoro: retribuzione, mansioni, patto di prova, applicazione del contratto collettivo, inquadramento, compenso, numero delle mensilità e ogni altro elemento utile ad identificare il trattamento economico e normativo pattuito.Nella lettera di assunzione... [Leggi tutto]