Lo ha detto il Tribunale del lavoro di Milano in una sentenza del mese di maggio 2021

Restituzione di tutte le somme percepite se il patto di non concorrenza è dichiarato nullo

Lo ha detto il Tribunale del lavoro di Milano in una sentenza del mese di maggio 2021

17/09/2021 L’azienda assume un suo collaboratore nel 2008; l’assunzione avviene con un patto di non concorrenza per un certo numero di mesi successivi alla cessazione del rapporto di lavoro. Il corrispettivo di questo patto è fissato in un importo mensile che dovrà essere corrisposto al lavoratore mensilmente, e per tutta la durata del suo rapporto di lavoro a tempo... [Leggi tutto]
LO AFFERMANO I GIUDICI DI MERITO DI TORINO E DI MILANO

IL CCNL DEI SERVIZI FIDUCIARI DEL SETTORE DELLA VIGILANZA HA UNA RETRIBUZIONE AL DI SOTTO DELLA SOGLIA DI POVERTÀ

LO AFFERMANO I GIUDICI DI MERITO DI TORINO E DI MILANO

09/09/2021 La retribuzione mensile prevista dal CCNL Servizi Fiduciari (nel livello d è pari a 930,00 euro lordi, corrispondente a circa euro 630,63 netti detratti il 23% di IRPEF e il 9,19% di contributi a carico del lavoratore) non è rispettosa del dettato costituzionale di cui all’art. 36 Cost., perché non rappresenta una retribuzione sufficiente e proporzionata alla... [Leggi tutto]
 Questo obbligo è conseguenza del ritardo datoriale del pagamento delle retribuzioni all’epoca maturate

La quota parte dei contributi gravante sul dipendente resta a carico del datore di lavoro inadempiente

Questo obbligo è conseguenza del ritardo datoriale del pagamento delle retribuzioni all’epoca maturate

19/08/2021 Il fatto 1. La Corte d' Appello di Lecce, ha accertato contro l’Università del Salento il diritto di una dipendente a percepire, a decorrere dal 14 luglio 1997, il trattamento economico spettante al ricercatore confermato a tempo definito in relazione all'impegno orario indicato nei contratti individuali di lavoro, con la conseguente condanna dell'Università al... [Leggi tutto]
Il lavoratore è privo di tutele contro l’impresa appaltatrice inadempiente degli obblighi retributivi e contributivi

Negli appalti pubblici non vi è l’obbligo solidale della legge Biagi del 2003

Il lavoratore è privo di tutele contro l’impresa appaltatrice inadempiente degli obblighi retributivi e contributivi

19/08/2021   La Corte d'Appello di Reggio Calabria, in parziale riforma della sentenza del Tribunale della stessa città, nel pronunciare sulla causa promossa da un lavoratore che aveva prestato la sua opera a favore di una società di diritto privato avverso il Ministero della Giustizia, quale committente delle lavorazioni presso le quali il lavoratore aveva operato, dopo avere... [Leggi tutto]
 Legittimo il licenziamento senza preavviso

Consegna in azienda i report delle visite ai clienti che non ha mai incontrato

Legittimo il licenziamento senza preavviso

19/08/2021 La M.I. C. and C. S.p.A. di Firenze, dopo aver contestato alla lavoratrice il fatto di rilevanza disciplinare di cui si era resa responsabile, le ha intimato il licenziamento disciplinare per giusta causa motivato dall'infedele compilazione dei report per 7 giornate del luglio 2017 e dallo svolgimento nelle medesime giornate di attività private del tutto estranee alle mansioni... [Leggi tutto]
 Non sussiste più il nesso causale tra percorso stradale e attività lavorativa

Niente infortunio sul lavoro, se il percorso casa-lavoro è frutto di scelte personali

Non sussiste più il nesso causale tra percorso stradale e attività lavorativa

06/08/2021 La moglie, in proprio e quale genitrice esercente la potestà sui figli minori, ha convenuto avanti il tribunale di Roma l’Inail perché fosse condannata a corrisponderle la rendita dovuta ai superstiti e l’assegno una tantum da riconoscersi a causa della morte del proprio coniuge avvenuto in conseguenza di un incidente stradale di cui era rimasto vittima. A fondamento... [Leggi tutto]
I lavoratori per questo tempo hanno diritto al pagamento della retribuzione

Se il datore di lavoro impone alle maestranze di indossare divise aziendali o dispositivi di protezione, il tempo impiegato deve considerarsi come lavorato

I lavoratori per questo tempo hanno diritto al pagamento della retribuzione

30/07/2021 Alcuni dipendenti di un supermercato hanno adito l'autorità giudiziaria chiedendo che il tempo da loro impiegato nelle operazioni di vestizione e svestizione conseguenti all'uso di divisa aziendale e di dispositivi di protezione individuale da indossare prima dell'inizio dell'orario di lavoro e da lasciare in sede al termine fosse considerato come normale orario di lavoro da... [Leggi tutto]
Lo afferma la Corte di Giustizia dell'Unione Europea

Se vi sono valide ragioni l'azienda europea può vietare l'uso del velo islamico sul luogo di lavoro

Lo afferma la Corte di Giustizia dell'Unione Europea

23/07/2021 Avanti la Corte di Giustizia dell'Unione Europea sono stati proposti due ricorsi, di due diversi lavoratori, sulla corretta interpretazione da dare alla direttiva n. 2000/78/CE del Consiglio, del 27 novembre 2000, che stabilisce un quadro generale per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro, nonché degli articoli 10 e 16 della Carta dei... [Leggi tutto]
Con la legge del Jobs Act non è necessario il consenso del lavoratore

Le mansioni attribuite possono essere modificate in peius

Con la legge del Jobs Act non è necessario il consenso del lavoratore

15/07/2021 Il nostro codice civile, all'art. 2103, prevede il diritto del lavoratore ad essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti all'inquadramento superiore che abbia successivamente acquisito. Il datore di lavoro, di converso, è titolare dello ius variandi potendo cambiare le mansioni già attribuite al lavoratore con il mantenimento per... [Leggi tutto]
anche al dirigente apicale

Le ferie non godute devono essere pagate

anche al dirigente apicale

09/07/2021 Un dipendente assumendo di essere stato direttore generale e amministratore unico chiedeva il pagamento delle ferie non godute. Il datore di lavoro si è opposto assumendo che il dirigente aveva avuto una posizione apicale, senza vincoli nella gestione delle ferie e dei permessi che poteva programmare autonomamente, senza autorizzazione di alcuno. In considerazione di questa sua... [Leggi tutto]

Codice avvocati, dovere di segretezza e riservatezza.

17/11/2015   DAL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE L’avvocato esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi della persona, assicurando la conoscenza delle leggi e contribuendo in tal modo all’attuazione dell’ordinamento per i fini della giustizia.  Art. 7 – Dovere di... [Leggi tutto]

ACCESSO DAL VOSTRO DOMICILIO AI DATI DELLA VOSTRA PRATICA, OVUNQUE VOI SIATE

16/11/2015    Il nostro studio per rendere sempre più efficiente i suoi servizi, ha attivato a favore dei propri assistiti un sistema di accesso ai dati in remoto. Questo accesso consente al cliente, dalla propria sede o abitazione di consultare il fascicolo con i documenti e i dati giudiziari che si riferiscono alla controversia. In questo modo si  consente al cliente... [Leggi tutto]

Video conferenza, strumento di grande utilità per l'attività professionale

16/11/2015 Per una migliore organizzazione, in termini di efficienza e di assoluta tempestività, per le consultazioni con lo studio, che abbiano carattere di urgenza, vi suggeriamo di usare la video conferenza. Realizzare un sistema di video conferenza è estremamente semplice, e a costo zero. Occorre semplicemente un computer, che abbia un video con le casse incorporate, e il... [Leggi tutto]

La retribuzione a certe condizioni si può anche diminuire

16/11/2015 Il principio ferreo  è che la retribuzione pattuita non può essere diminuita, come statuisce l'art. 2103 del codice civile. Il lavoratore ha diritto a mantenere l'integrità del suo trattamento economico. Ma nel corso del rapporto di lavoro il datore di lavoro e il lavoratore possono modificare la misura del trattamento economico a condizione che questa nuova... [Leggi tutto]

La lettera di assunzione, il documento più importante del rapporto di lavoro

16/11/2015 La lettera di assunzione rappresenta il contratto di lavoro. Nella lettera di assunzione devono essere riportate tutte le condizioni di lavoro: retribuzione, mansioni, patto di prova, applicazione del contratto collettivo, inquadramento, compenso, numero delle mensilità e ogni altro elemento utile ad identificare il trattamento economico e normativo pattuito.Nella lettera di assunzione... [Leggi tutto]