Elementi taggati con processo

I fatti sono connessi e giustificano una sola trattazione

01/03/2020 - Un’azienda intima a un dipendente il licenziamento per giustificato motivo oggettivo. Il lavoratore ha impugnato il licenziamento, ritenendolo ingiustificato. Egli, nel proporre il suo ricorso, rivendica il diritto di essere reintegrato nel posto di lavoro. Ma, in subordine, nel caso in cui l’azienda dovesse resultare occupare meno... [Leggi tutto]

Un patrimonio perso per ragioni oscure

31/12/2018 -          Sulla consolle del processo telematico, fin della sua creazione, e via via negli anni, sono state pubblicate le sentenze civili dei Tribunali e delle Corti di Appello. Il risultato finale è stato quello di aver creato una sezione molto ricca che, nel tempo, si è accresciuta. La... [Leggi tutto]

20/10/2015 -   Il processo del lavoro ha delle regole rigorose che devono essere sempre osservate, a pena di decadenza definitiva. Una di queste regole è rappresentata dall'onere che il datore di lavoro ha di contestare in modo specifico il conteggio presentato dal lavoratore a sostegno delle sue domande di pagamento. Nel caso in cui il... [Leggi tutto]

processualmente ammissibile

29/01/2015 - Il datore di lavoro contesta, tra l'altro, ad un dipendente che ha licenziato per motivi disciplinare di aver tentato una registrazione non autorizzata, , della conversazione avuta con i superiori. La Corte di Cassazione, in modo chiaro e limpido ha affermato che " la registrazione fonografica di un colloquio tra persone presenti rientra... [Leggi tutto]

22/11/2014 - La Corte di Cassazione, in modo costante e pacifico, in materia di prescrizione del reato e di prescrizione del diritto al risarcimento dei danni causati direttamente dal reato stesso  ha affermato i “seguenti principi (Sez. 3, n. 872 del 17/01/2008, Rv. 601457), secondo cui, qualora il fatto illecito generatore del danno sia... [Leggi tutto]

26/10/2014 - Il maxi emendamento al Senato del 23 ottobre 2014  con il quale il Governo  ha posto la fiducia sulla negoziazione assistita, ha cancellato le novità più significative introdotte dall’originario  decreto legge 12 settembre 2014 n. 132 in materia di diritto del lavoro, con l'obbiettivo  di snellire il... [Leggi tutto]

21/09/2014 - La riforma del processo civile del governo Renzi, decreto legge n. 132 del 12 settembre 2014, con un’ abile opera di cesoia processuale, ha toccato alcuni punti che rimodellano il processo civile. Sulla stampa nazionale e nel dibattito televisivo, però, queste norme sembrano essere state oscurate dal fracasso e dalle polemiche... [Leggi tutto]

21/09/2014 - La nuova normativa del decreto legge n. 132 del 12 settembre 2014 ha previsto che una causa introdotta con il rito ordinario, possa essere trasformata, d’ufficio, in un rito sommario di cognizione. Questa norma dà speditezza e celerità alle controversie che non hanno necessità, essere istruite e non hanno... [Leggi tutto]

14/09/2014 - Nei nuovi procedimenti giudiziari, per le cause iscritte a ruolo dopo 30 giorni dalla definitiva approvazione del decreto-legge n. 132 del 12 settembre 2014, nel caso in cui le parti non hanno tra loro determinato la misura degli interessi legali, si applicano gli interessi nella misura prevista da quella nei ritardi nei pagamenti delle... [Leggi tutto]

10/09/2014 - Il nuovo nuovo decreto legge del governo Renzi, approvato nel mese di agosto  2014, pubblicato il 12 settembre 2014 n. 132, ha introdotto il nuovo istituto della procedura di negoziazione assistita da un avvocato coinvolgendo nella nuova disciplina vari istituti del diritto di famiglia. Sulla disciplina del nuovo istituto della... [Leggi tutto]

06/09/2014 - Il decreto-legge 12 settembre 2014 n. 132, misure urgenti per la degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia civile, al fine di assicurare una maggiore funzionalità ed efficienza della giustizia civile, ha introdotto l'istituto della procedura di negoziazione assistita da un avvocato. Si... [Leggi tutto]

Palazzo Chigi, Roma

08/07/2014 -           Il governo Renzi con il decreto legge 24 giugno 2014 numero 90, recante misure urgenti per la semplificazione e per l'efficienza degli uffici giudiziari, ha previsto oculatamente una serie di misure che semplificano enormemente l'attività giudiziaria e degli studi professionali.... [Leggi tutto]

04/07/2014 -         In questo video si spiega, passo passo, la procedura per formare e spedire in via telematica un ricorso per decreto ingiuntivo. Il video è stato realizato nel 2011 ma nonostante gli anni passati  conserva intatta la sua attualità.        Il linguaggio espositivo è... [Leggi tutto]

con stop and go

11/06/2014 - Le speranze degli operatori della giustizia sul processo telematico si accendono e si spengono velocemente come le lucciole nelle notti di primavera. Il processo telematico, così come si evolve,  é diventato un continuo stop and go. Adesso dovrebbe partire in modo definitivo ma si affacciano subito problemi e... [Leggi tutto]

26/02/2014 -       Il processo civile si promuove su iniziativa della parte interessata, che si chiama attore, che convoca davanti al giudice un'altra parte contro cui propone le sue domande di accertamento o di condanna, che si chiama convenuto.  La domanda si propone con un atto introduttivo del giudizio, che si chiama atto di... [Leggi tutto]

21/01/2014 - È ormai invalsa l’abitudine, favorita anche dallo sviluppo tecnologico, di registrare occultamente le conversazioni tra persone. Queste registrazioni occulte sono lecite a condizione che siano eseguite da un soggetto che partecipa alla stessa conversazione. Se la registrazione occulta avviene, invece, a danno di terze persone che... [Leggi tutto]

11/12/2013 - In questo video, per utilità degli avvocati, si  spiegano passo passo le modalità informatiche  per la creazione e la spedizione  del decreto ingiuntivo telematico. I non avvocati possono ugualmente   ascoltare il video per comprendere le attività professionale che sottostanno alla richiesta di... [Leggi tutto]

11/12/2013 - Con la nuova legge numero 92/2012, cosiddetta legge Fornero, le controversie di lavoro che hanno ad oggetto il licenziamento sono state sottoposte ad un  doppio termine di decadenza: impugnazione entro 60 giorni, deposito del ricorso avanti il tribunale entro i successivi 180 giorni. Questi termini sono termini perentori. La loro... [Leggi tutto]

Lo studio a Milano

10/01/2016   Lo studio si trova  nel centro storico della città, di fronte alla Rotonda della Besana , adiacente al Palazzo di Giustizia . tel. 025457952. email biagio.cartillone@studiocartillone.it Lo studio é aperto dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 18.30, dal lunedì al venerdì.  L'ubicazione dello studio consente... [Leggi tutto]

 

Tariffa della consulenza stragiudiziale

        Consulenza telefonica euro 150

  • Consulenza da remoto in video, previo appuntamento euro 250
  • Consulenza in studio, euro 300
  •  Oltre il contributo previdenziale del 4% e l’Iva del 22%.
  • Per i lavoratori il compenso è ridotto del 20%.
  • Il compenso deve essere versato preventivamente sul codice iban IT36K0503401615000000103265

Tariffe delle controversie giudiziarie

 Lo studio applica le  tariffe riportate nel documento: le tariffe giudiziali

Per le controversie di lavoro, per il loro particolare valore sociale, sono previste per i lavoratori delle agevolazioni che saranno comunicate, di volta in volta, e potranno essere oggetto di specifica contrattazione con riferimento al risultato utile conseguito.

Il canone di locazione non è riducibile dai Tribunali su richiesta del conduttore e in conseguenza dell’emergenza Covid

04/02/2022 La rinegoziazione del contratto compete solo alla volontà delle parti: è da escludere la possibilità per il Giudice di modificare le condizioni economiche dei contratti di locazione riducendo, ancorché temporaneamente, i canoni di locazione. “Per quel che concerne i doveri di correttezza e buona fede nell'esecuzione del contratto, ed al dovere di... [Leggi tutto]

In Cassazione non ci si può dolere dell’errata valutazione dei fatti di causa

02/01/2022 “Come più volte affermato da questa Corte, non può porsi una questione di violazione o di falsa applicazione degli artt. 115 e 116 c.p.c. , laddove ci si dolga sia, nella sostanza, di una erronea valutazione del materiale istruttorio compiuta dal giudice di merito, ma, rispettivamente, solo allorché si alleghi che quest'ultimo abbia posto a base della decisione... [Leggi tutto]

Il patto di non concorrenza è valido se rispetta una pluralità di prescrizioni e di limiti

06/03/2021 Il patto di non concorrenza configura un contratto a titolo oneroso ed a prestazioni corrispettive, in virtù del quale il datore di lavoro si obbliga a corrispondere una somma di danaro o altra utilità al lavoratore e questi si obbliga, per il tempo successivo alla cessazione del rapporto di lavoro, a non svolgere attività concorrenziale con quella del datore. Dal punto... [Leggi tutto]

DIVISIONE DELLA PENSIONE TRA IL CONIUGE E L'EX CONIUGE

06/03/2021 Come si divide la pensione tra il coniuge e l’ex coniugee La pensione fra il coniuge superstite e l’ex coniuge altrettanto superstite deve essere ripartita tendo conto della durata dei rispettivi matrimoni ma non in modo esclusivo dovendosi eventualmente contemperare questo dato temporale con altre circostanze che possono assumere rilevanza e significato. La Corte di Cassazione a... [Leggi tutto]

GLI OBBLIGHI DI MANTENIMENTO NELLA SEPARAZIONE SONO DIVERSI DA QUELLI A SEGUITO DI DIVORZIO

05/03/2019 La corte di appello pone a carico del marito l'obbligo di corrispondere alla moglie un assegno mensile di mantenimento pari a € 2000. La decisione poggiava sul fatto che la moglie non lavorava per potersi dedicare alla famiglia, il marito era un professionista affermato ed era proprietario di numerosi immobili mentre la moglie non aveva fonti di reddito diverse dall'assegno percepito dal... [Leggi tutto]

Differenza tra affitto di azienda e locazione di immobile

02/01/2022 “La differenza essenziale tra locazione e affitto di azienda (o di ramo di essa) è in primo luogo nella preesistenza di una organizzazione in forma di azienda dei beni oggetto di contratto, mancando la quale non si può dire che sia stato ceduto il godimento di un'azienda o di un suo ramo; in secondo luogo ove si accerti che i beni erano al momento del contratto organizzati... [Leggi tutto]