A- A A+

L’esternalizzazione di un servizio legittima il licenziamento per motivi organizzativi

L’esistenza di eventuali contratti di somministrazione temporanea è irrilevante

La società datrice di lavoro ha intimato il licenziamento a un' impiegata perché ha modificato il suo assetto  operativo che prevede che le mansioni svolte dalla dipendente siano da una parte accorpate presso un altro ufficio del personale già in essere e dall'altra parte, con specifico riferimento alla gestione dei cedolini e delle buste paga dei lavoratori, definitivamente esternalizzate presso uno studio di consulenza del lavoro. In ragione di tutto ciò la posizione della dipendente è stata soppressa perché non più funzionale né economicamente giustificabile all'interno del nuovo contesto organizzativo. La società non aveva altre posizioni lavorative ove fosse possibile ricollocare la dipendente. Con questa motivazione è stato intimato il licenziamento per giustificato  motivo oggettivo.

Il tribunale di Milano ha ritenuto il licenziamento fondato per la concorrenza delle scelte organizzative dell'azienda che hanno previsto l’esternalizzazione di alcuni servizi e l'accentramento di altri. Questa scelta del datore di lavoro è insindacabile rientrando nella sfera di intangibilità dell'iniziativa economica costituzionalmente garantita.

Il personale assunto nei mesi immediatamente antecedenti e successivi al licenziamento della lavoratrice hanno riguardato esclusivamente posizioni dirigenziali e posizioni richiedenti  competenze tecniche estranee al bagaglio professionale della lavoratrice.

La lavoratrice licenziata, peraltro, da parte sua, non ha dedotto nella causa avanti il tribunale  l'esistenza di specifiche posizioni lavorative disponibili che avrebbe potuto utilmente ricoprire. Si tratta di una collaborazione processuale che la lavoratrice avrebbe dovuto offrire in maniera adeguata. Il fatto che non abbia indicato posizioni che avrebbe potuto ricoprire conferma l'impossibilità di poterla utilmente utilizzare all'interno dell'azienda. Del tutto irrilevanti, poi, sono le assunzioni a termine con il ricorso alla somministrazione temporanea di lavoro.

La comparazione, al fine di individuare il lavoratore da licenziare, nell'ambito di una platea di lavoratori svolgenti mansioni fungibili, non può tener conto solo dei criteri dell'anzianità di servizio o di quell'anagrafica o dei carichi di famiglia purché vi siano altri criteri non arbitrari ma improntati a razionalità e graduazione delle posizioni. La violazione di questi limiti si tradurrebbe in un’indebita ingerenza giudiziale nella sfera di autonomia economica del datore di lavoro.

Il datore di lavoro, inoltre, non ha obbligo al fine di conservare il rapporto di lavoro di trasformarlo in part time. Nella riorganizzazione aziendale è stata soppressa l'intera posizione lavorativa. Imporre una soluzione giudiziaria diversa comporterebbe una penetrante ingerenza nelle scelte datoriali che, invece, sono insindacabili. Tribunale di Milano sezione lavoro, giudice Dott. Antonio Lombardi sentenza n. 7200 pubblicata il 13 maggio 2019.

 

Leggere anche: appalto-o-somministrazione-appalto-sicuramente..

Codice avvocati, dovere di segretezza e riservatezza.

17/11/2015 DAL CODICE DEONTOLOGICO FORENSE L’avvocato esercita la propria attività in piena libertà, autonomia ed indipendenza, per tutelare i diritti e gli interessi della persona, assicurando la conoscenza delle leggi e contribuendo in tal modo all’attuazione dell’ordinamento per i fini della giustizia.  Art. 7 – Dovere di fedeltà.... [Leggi tutto]

ACCESSO DAL VOSTRO DOMICILIO AI DATI DELLA VOSTRA PRATICA, OVUNQUE VOI SIATE

16/11/2015    Il nostro studio per rendere sempre più efficiente i suoi servizi, ha attivato a favore dei propri assistiti un sistema di accesso ai dati in remoto. Questo accesso consente al cliente, dalla propria sede o abitazione di consultare il fascicolo con i documenti e i dati giudiziari che si riferiscono alla controversia. In questo modo si  consente al cliente... [Leggi tutto]

Video conferenza, strumento di grande utilità per l'attività professionale

16/11/2015 Per una migliore organizzazione, in termini di efficienza e di assoluta tempestività, per le consultazioni con lo studio, che abbiano carattere di urgenza, vi suggeriamo di usare la video conferenza. Realizzare un sistema di video conferenza è estremamente semplice, e a costo zero. Occorre semplicemente un computer, che abbia un video con le casse incorporate, e il... [Leggi tutto]

La retribuzione a certe condizioni si può anche diminuire

16/11/2015 Il principio ferreo  è che la retribuzione pattuita non può essere diminuita, come statuisce l'art. 2103 del codice civile. Il lavoratore ha diritto a mantenere l'integrità del suo trattamento economico. Ma nel corso del rapporto di lavoro il datore di lavoro e il lavoratore possono modificare la misura del trattamento economico a condizione che questa nuova... [Leggi tutto]

La lettera di assunzione, il documento più importante del rapporto di lavoro

16/11/2015 La lettera di assunzione rappresenta il contratto di lavoro. Nella lettera di assunzione devono essere riportate tutte le condizioni di lavoro: retribuzione, mansioni, patto di prova, applicazione del contratto collettivo, inquadramento, compenso, numero delle mensilità e ogni altro elemento utile ad identificare il trattamento economico e normativo pattuito.Nella lettera di assunzione... [Leggi tutto]