A confronto le due costituzioni, vecchia e nuova

30/05/2016 Le nuove norme che hanno modificato la costituzione nel suo assetto istituzionale sono molte. I commenti alla riforma per lo più hanno un taglio generale e strettamente politico. A volte, leggendo,  si fa faticare a capire quali siano le norme modificate e che contenuto veramente abbiano. Vi offriamo in visione queste modifiche con un documento che abbiamo denominato "... [Leggi tutto]

Il parziale superamento del bicameralismo perfetto

13/05/2016    La riforma costituzionale del 2016 ha ridefinito i poteri del Senato ponendolo in un posizione diversa e con funzioni più  limitate rispetto alle funzioni e al ruolo della nuova Camera dei deputati. Nella costituzione del 1947 vi era un bicameralismo perfetto: il Senato aveva in tutto e per tutto le medesime funzioni legislative della Camera dei deputati. In... [Leggi tutto]

Come si elegge la super Camera dei deputati

24/05/2016 Il sistema elettorale della nuova camera dei deputati è un sistema elettorale proporzionale con premio di maggioranza.  Le liste dei candidati sono presentate in 100 collegi plurinominali. Per accedere alla distribuzione dei seggi, la lista deve aver ottenuto almeno il 3% dei voti validi su base nazionale. La lista che ottiene su base nazionale almeno il 40% dei voti... [Leggi tutto]

La nuova composizione del senato

16/05/2016 Il Senato attuale è composto da 315 membri. Il futuro Senato  “è composto da 95 senatori rappresentativi delle istituzioni territoriali e da cinque senatori che possono essere nominati dal Presidente della Repubblica”, e non sono rinnovabili. I senatori dell’attuale Senato sono stati eletti direttamente dagli elettori, i futuri senatori saranno... [Leggi tutto]

Le funzione del nuovo Senato dei sindaci e dei consiglieri regionali (art. 70 della Costituzione).

03/10/2016 Il nuovo Senato dei sindaci e dei consiglieri regionali conserva, rispetto al vecchio Senato, queste funzioni legislative che esercita, con la forma del bicameralismo perfetto, unitamente alla Camera dei deputati: - approva le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali; - approva le leggi di attivazione delle disposizioni costituzionali sulla tutela delle... [Leggi tutto]

Alle Camere uomini e donne, in equilibrio numerico tra loro

22/05/2016  Con la nuova riforma costituzionale è stato fissato il  principio dell'obbligo dell’esistenza dell’equilibrio tra donne e uomini nella rappresentanza delle camere. Le leggi ordinarie devono promuovere questo equilibrio fissato come principio costituzionale. La norma vuole evitare  camere squilibrate nella rappresentanza dei sessi. I generi considerati sono... [Leggi tutto]

Il nuovo Presidente della Repubblica

18/05/2016 Il Presidente della Repubblica, a seguito della riforma costituzionale del 2016, è eletto dal Parlamento in seduta comune dei suoi membri, e quindi da Camera e Senato, come prima ma non vi sono più i tre delegati per ogni regione e il delegato della Valle d’Aosta. Il quorum per l’elezione del presidente della repubblica è stato innalzato prevedendo la... [Leggi tutto]

Le indennità di carica solo ai deputati della Camera, non ai futuri senatori

17/05/2016 La nuova costituzione prevede che a ricevere le indennità per la loro carica siano solo i membri della “Camera dei deputati”, escludendo così i futuri senatori. La norma è ridicola. Il bilancio dello Stato dalla mancata erogazione delle indennità ai futuri senatori non riceve un grande giovamento. La nuova norma di rango costituzionale ha connotati... [Leggi tutto]

Il PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA CONTINUA AD AVERE IL POTERE DI NOMINARE I SENATORI MA A TERMINE

18/05/2016 I senatori nominati dal Presidente della Repubblica nella Costituzione vigente sono nominati a vita. I 5 senatori del futuro Senato di nomina del Presidente della Repubblica, invece, durano in carica solo 7 anni. Decorso questo termine, la nomina decade definitivamente. I futuri senatori, come prima, devono essere “ cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo... [Leggi tutto]

Le minoranze di Camera e Senato possono ricorrere preventivamente alla Corte costituzionale in materia di nuove leggi che disciplinano il sistema elettorale

22/05/2016 La Corte Costituzionale interviene quando le leggi sono state già promulgate e sono entrate in vigore. In materia di leggi elettorali, aventi ad oggetto sua l'elezione del Senato che della Camera, è stata prevista la facoltà da parte delle minoranze parlamentari di potersi rivolgere con immediatezza alla Corte costituzionale che dovrà pronunciarsi entro 30 giorni.... [Leggi tutto]

Diventa più facile il referendum popolare per l'abrogazione di una legge

22/05/2016 Il referendum popolare per l'abrogazione di una legge, come prima, può essere richiesto da 500.000 elettori o da cinque consigli regionali. La novità introdotta dalla riforma costituzionale consiste nella previsione che la proposta soggetta a referendum è approvata nel caso in cui abbia partecipato alla votazione la maggioranza dei votanti alle ultime elezioni della... [Leggi tutto]

Il nuovo referendum propositivo e di indirizzo

22/05/2016 Con la nuova costituzione è stata introdotta la possibilità dei referendum popolari propositivi e di indirizzo. Questa nuova forma di referendum si aggiunge al referendum abrogativo che ha una disciplina ben diversa. Con il primo referendum si intende favorire  l'introduzione nell'ordinamento di nuove leggi mentre con il secondo si intendono abrogare leggi che non si... [Leggi tutto]

Obbligo costituzionale di trasparenza delle amministrazioni pubbliche

22/05/2016 Una  norma di particolare significato è quella contenuta nella nuova formulazione dell'articolo 97  della costituzione là dove si prevede che i pubblici uffici debbano essere organizzate in modo che siano assicurati il buon andamento e la imparzialità dell'amministrazione. Nella nuova formulazione dell'articolo 97 a questi principi è stato aggiunto il... [Leggi tutto]

Abrogata la disposizione costituzionale sulla legislazione concorrente tra lo Stato e le Regioni

22/05/2016  La riforma costituzionale è intervenuta anche in materia di ripartizione della legislazione tra lo Stato e le regioni. La legislazione, con la  nuova riforma, diventa di competenza dello Stato oppure della Regione; non ci sono più materie di gestione concorrente. La vecchia formulazione dell'articolo 117 della costituzione, abrogato con la riforma, è quello che... [Leggi tutto]

Il Cnel finalmente soppresso

22/05/2016 Il consiglio nazionale dell'economia e del lavoro, che non ha mai avuto un'effettiva rilevanza nel nostro ordinamento, è stato finalmente e definitivamente soppresso. La sua soppressione diventa operativa con immediatezza, tranne che il referendum non ottenga la maggioranza dei si. Per la sua soppressione, superato il referendum costituzionale, non occorre aspettare la prossima... [Leggi tutto]