Patto di prova: la ripetizione in due successivi contratti non sempre è illegittima

01/10/2015 La ricorrente aveva instaurato una controversia presso il Tribunale di Roma deducendo di essere stata assunta con contratto a tempo determinato il 17 gennaio 2002,  e di avere sottoscritto, il 14 luglio 2006, un  verbale di conciliazione in sede sindacale, nel quale, a fronte della rinuncia ad ogni pretesa relativa a quel contratto, era stata inserita in una graduatoria dalla quale... [Leggi tutto]

All’ex dipendente in un nuovo rapporto di lavoro non può essere imposto il patto di prova.

17/01/2014 Non di rado avviene che un'azienda riassuma alle proprie dipendenze con le vecchie mansioni e con il patto di prova un lavoratore precedentemente dimessosi. Ci si chiede se questo patto di prova sia legittimo.  La corte di cassazione intervenendo sulla controversia giuridica ha affermato che secondo il suo costante insegnamento "  il patto di prova  apposto al contratto di... [Leggi tutto]

In prova il licenziamento orale è valido

07/01/2014 La corte di appello di Milano ha dichiarato la legittimità di un licenziamento intimato in forma orale durante l’esperimento della prova.. La motivazione è così articolata. “Il licenziamento del lavoratore durante il periodo di prova non deve essere intimato necessariamente per "iscritto" dato che, per espresso disposto della legge n. 604/1966 (art. 10) la... [Leggi tutto]

Assunzione in prova mansioni svolte e durata

07/01/2014 La Cassazione ha affermato che, per una corretta valutazione della prova fornita dal prestatore d’opera, occorrono due elementi essenziali: l'adeguata durata della prova e l’effetiva esecuzione delle mansioni pattuite all’assunzione. Se questi due elementi non sussistono non si può parlare di esito negativo della prova. Conseguentemente il licenziamento intimato deve... [Leggi tutto]