Borgonzoni, opera

21/01/2014

Principio della irriducibilità della retribuzione

Il nostro codice civile, a tutela del rapporto di lavoro subordinato, contiene il principio della irriducibilità della retribuzione. Secondo questo principio il lavoratore ha diritto a percepire la retribuzione che ha pattuito con il datore di lavoro. Ogni patto contrario tra datore di lavoro e lavoratore è nullo. Il lavoratore, che ha sottoscritto...Leggi tutto

Zigaina, 1956, Operai che escono dalla fabbrica

17/01/2014

La retribuzione non sempre è irriducibile

La corte di cassazione con la sentenza n. 11362 dell'8 maggio 2008 in materia di mutamento del trattamento retributivo del lavoratore subordinato ha ribadito il seguente principio: "il principio dell'irriducibilità della retribuzione, dettato dall'art. 2103 c.c., implica che la retribuzione concordata al momento dell'assunzione non è riducibile...Leggi tutto

Ernesto Treccani, opera

10/01/2014

Il giornalista non iscritto all’albo ha diritto al trattamento economico del ccnl.

La corte di Cassazione ha confermato il suo indirizzo di riconoscere il trattamento economico e normativo a chi pur non essendo iscritto all’albo svolge mansioni di fatto di natura giornalistica. Si riporta il principio di diritto affermato dalla corte di cassazione che ha confermato una sentenza della corte di appello di Torino: “riconosce il giudice...Leggi tutto

Giovanni Fumagalli, La cucitrice, 1956

09/01/2014

Retribuzione collettiva, contestazione, adeguamento.

Si può anche contestare la retribuzione dei contratti collettivi o la retribuzione pattuita tra il lavoratore e il datore di lavoro se questa retribuzione viola i canoni imperativi previsti dall’art 36 della costituzione ( il lavoratore ha diritto a una retribuzione che gli assicuri una vita libera e dignitosa). I minimi retributivi dei contratti...Leggi tutto

07/01/2014

Ferie imposte con la forza, illegittimità

Una nota azienda nazionale delle telecomunicazioni ha imposto d'imperio alle sue maestranze due giorni di ferie nel mese di gennaio 2004. Questo comportamento aziendale, però, violava l'articolo 31 del contratto collettivo di lavoro per le imprese esercenti servizi di telecomunicazione che prevede testualmente che "l'epoca delle ferie sarà stabilita...Leggi tutto