Il marito lascia casa e famiglia ma non ha l'addebito

10/02/2014 Un marito  si é allontanato dal domicilio coniugale perché il ménage familiare si era già dissolto da tempo, perché la situazione familiare non era più sopportabile e perché dalla nascita del figlio non vi erano stati più rapporti sessuali fra i coniugi. La corte di cassazione ha confermato   la sentenza della corte... [Leggi tutto]
Edvard Munch,The Munch Museum in Oslo, Norway

la moglie in ospedale e il marito va in vacanza, punito con l'addebito

Edvard Munch,The Munch Museum in Oslo, Norway

05/02/2014 La corte di cassazione ha confermato la sentenza della corte di appello addebitando la separazione al marito perché è stata data prova dell'esistenza di un nesso di causalità tra la infedeltà del marito ed il naufragio del rapporto matrimoniale. La famiglia ha avuto una vita serena ed agiata sino all'inizio della relazione extraconiugale del marito, ed, in... [Leggi tutto]

Shopping sfrenato, rovina della famiglia

22/01/2014 Secondo una recente sentenza della sezione Famiglia del Tribunale di Roma fare shopping sfrenato può essere un valido motivo di addebito di colpa in caso di separazione. Un uomo, stanco della moglie shopping-dipendente, ha infatti chiesto che venisse riconosciuto alla stessa l'addebito della colpa per la separazione, data la situazione diventata ormai intollerabile. Infatti nessuna... [Leggi tutto]
opera di Bansky

Il sospetto di infedeltà è causa di addebito della separazione.

opera di Bansky

17/01/2014 Per l’ interesse che riveste l'argomento, si riporta l’affermazione della sentenza della corte di cassazione: “la relazione di un coniuge con estranei rende addebitabile la separazione ai sensi dell'art. 151 cod. civ. quando, in considerazione degli aspetti esteriori con cui è coltivata e dell'ambiente in cui i coniugi vivono, dia luogo a plausibili sospetti di... [Leggi tutto]

L’ infedeltà "affettiva" è causa di addebito della separazione.

16/01/2014 Per il particolare interesse che riveste l'argomento trattato, si riporta per esteso l'interessante sentenza della corte di cassazione che ha affermato il principio secondo il quale l’obbligo della fedeltà, previsto nell’art.143 c.c., non va inteso semplicemente «come astensione da relazioni sessuali extraconiugali, ma quale impegno, ricadente su ciascun coniuge, di... [Leggi tutto]

MODIFICA DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE E DI DIVORZIO

07/01/2014 L ' art. 9, comma 1, della legge 1 ° dicembre 1970, n. 898 (nel testo sostituito dall'art. 13 della legge 6 marzo 1987, n. 74) , nel consentire la  revisione in ogni tempo  delle statuizioni giudiziali in materia di assegno di divorzio allorché sopravvengano "giustificati motivi" , rende palese come dette disposizioni - secondo una regola comune alle pronunce preordinate... [Leggi tutto]