Intese decreto-legge art. 8 della legge 138/2011

Il decreto-legge 138/2011 all'articolo 8 ha introdotto una disciplina giuridica capace di rivoluzionare e disarticolare il sistema delle relazioni industriali e del diritto del lavoro.
I contratti collettivi di lavoro aziendali o territoriali possono derogare, anche in peggio, il trattamento economico e normativo previsto a favore dei lavoratori dal contratto collettivo nazionale di lavoro.
Questi accordi possono avere ad oggetto tutta l'organizzazione del lavoro, senza esclusione.
É sufficiente per la validità  che questi accordi siano sottoscritti da una organizzazione sindacale che a livello nazionale sia tra le più comparativamente rappresentative.
Tutte le organizzazioni sindacali,individualmente, sono legittimate a sottoscrivere questo tipo di accordi.
Vi é il pericolo che l'applicazione di questa normativa possa comportare la creazione di "gabbie" territoriali ed anche semplicemente aziendali, con trattamenti economici e normativi fortemente penalizzanti per i lavoratori, con danno anche per la leale concorrenza tra le aziende.

Correlati