Il nostro ordinamento appronta delle forti tutele giuridiche a favore della maternità. La tutela della sicurezza della salute delle lavoratrici in maternità si estende dall'inizio della gravidanza fino a ai 7 mesi di età del figlio. È vietato adibire la lavoratrice in  maternità ai trasporti e al sollevamento pesi, ai lavori pericolosi e faticosi. Vi è una legge con l'elenco delle lavorazioni vietate. La lavoratrice non può essere adibita al lavoro notturno; ha diritto al congedo obbligatorio di maternità e a quello facoltativo, con la conservazione del posto di lavoro.

Sull'argomento potete consultare la giurisprudenza che riportiamo in altra parte del sito.