Il datore di lavoro, se vuole contestare delle infrazioni, deve inviare una lettera con la descrizione analitica dell'illecito disciplinare che si assume essere stato consumato. La contestazione di addebito deve essere specifica per consentire al lavoratore il diritto di poter contraddire e difendersi. I fatti di rilevanza disciplinare devono essere contestati con immediatezza. Durante i tempi di svolgimento della procedura di contestazione di addebito si può adottare la sospensione cautelare dal servizio. I fatti contestati sono immutabili.

Sulla Procedura di contestazione di addebito si veda la ricca giurisprudenza riportata in materia di licenziamento disciplinare.